12 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / In evidenza  / Governo, Conte a Potenza per agganciare i sindaci e creare ponte per Salvini

Governo, Conte a Potenza per agganciare i sindaci e creare ponte per Salvini

POTENZA – L’incontro di lunedì a Potenza del Premier Conte con i sindaci lucani e i rappresentanti delle organizzazioni professionali, ad esclusione dei sindacati, non è solo un tentativo di entrare “a gamba tesa” nella campagna elettorale delle regionali del 24 marzo. Il premier infatti tenterà prima di tutto di conquistare la fiducia degli amministratori locali del centrosinistra. Operazione non certamente impossibile. Al contrario resa più facile dal precedente patto Renzi-Pittella (2016) che lascia ad oggi poche tracce e altrettanto pochi estimatori. Ma soprattutto sul piano politico si punta, attraverso una strategia leghista che Salvini ha messo a punto per conquistare tutte le Regioni al voto sino al 2020, di spostare verso la Lega quanti più sindaci possibile. Salvini, da Ministro dell’Interno, subito dopo Conte, è l’interlocutore istituzionale privilegiato di quanti indossano la fascia tricolore. Non a caso – come ha fatto sapere il senatore Pasquale Pepe che in questa strategia grazie al doppio ruolo di senatore e sindaco è da noi il più attivo e attraverso facebook continua ad alimentare entusiasmo rinviando a “grosse sorprese” – ha scritto ai 131 sindaci per comunicare i primi finanziamenti erogati ai Comuni e per invitarli a “prendere contatti” con il Ministero per sapere come fare per spendere bene, mettendo a disposizione una task force specifica. Un modo per dire: contate su Salvini.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Arturo Giglio