20 Nov 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca Giudiziaria  / Inchiesta dossieraggio, Gubitosi non presiederà il Riesame: pesano i rapporti con De Bonis

Inchiesta dossieraggio, Gubitosi non presiederà il Riesame: pesano i rapporti con De Bonis

POTENZA – Martedì prossimo, il dottor Aldo Gubitosi non presiederà il Tribunale del Riesame chiamato a decidere sul ricorso presentato dai tre protagonisti della vicenda sulla presunta corruzione e altre ipotesi di reato, oggi agli arresti domiciliari (avv. Raffaele De Bonis Cristalli, il maresciallo della Finanza Paolo D’Apolito e l’ex segretario particolare di Marcello Pittella, Biagio Di Lascio). Non presiederà il collegio per volontaria rinuncia, dovuta a precedenti difficili rapporti con l’avvocato De Bonis, noto civilista del capoluogo. La vicenda che generò un primo attrito risale al 1986. Aldo Gubitosi era pretore di Potenza. Si interessò della complicata costruzione delle abitazioni di Macchia Giacoli da parte di undici cooperative. Inviò 25 comunicazioni giudiziarie (così si chiamavano le attuali informazioni di garanzia) al sindaco del tempo Fierro, assessori comunali, tecnici del Comune capoluogo, presidenti di cooperative, costruttori e direttori di lavoro.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito