11 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Mafia: lumini, pestaggi e selfie alla Gomorra. Scacco matto al clan Schettino

Mafia: lumini, pestaggi e selfie alla Gomorra. Scacco matto al clan Schettino

POTENZA – Tentati omicidi, incendi, estorsioni, rapine, spaccio di stupefacenti, pestaggi e spedizioni punitive per chi ”sgarrava”. Sono i reati contestati, a vario titolo, dalla Dda di Potenza ai 21 presunti appartenenti a un clan attivo in provincia di Matera e che ha portato a un maxi-blitz antimafia sul litorale jonico, tra Policoro e Scanzano Jonico, con 9 arresti in carcere, 8 ai domiciliari, 3 persone colpite da obbligo di dimora e uno da obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. L’operazione, frutto di un’indagine che ha interessato il periodo compreso tra la fine del 2016 e il mese scorso, ha colpito quella che per gli inquirenti è un’associazione a delinquere di stampo mafioso, che attraverso diversi metodi intimidatori aveva colpito numerose aziende del settore ortofrutticolo e si finanziava anche attraverso lo spaccio di droga. In due casi, le minacce sarebbero state esplicitate portando fiori e lumini votivi davanti ai cancelli di un cantiere o davanti alla sede della società, per convincere due imprenditori edili a pagare il ‘pizzo’.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”