5 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Regionali 2019, niente “pasticci”: si vota il 24 marzo

Regionali 2019, niente “pasticci”: si vota il 24 marzo

POTENZA- C’è il decreto per la convocazione dei comizi elettorali, in Basilicata si voterà il 24 marzo. La vicepresidente della giunta regionale della Basilicata, Flavia Franconi, lo ha firmato dopo una lunga giornata, quella di lunedì, di confronti, pareri e tribolazioni. I cittadini lucani andranno dunque a votare a primavera, nella penultima domenica di marzo, per eleggere il presidente della giunta e i consiglieri regionali della Basilicata. Si mette così fine, una volta per tutte, ad una vicenda che era approdata anche dinanzi al collegio giudicante del Tar il 10 gennaio scorso. I 5 Stelle sono stati i primi ad esultare e a rivendicare il risultato raggiunto, in virtù del ricorso depositato settimane addietro contro l’individuazione come data utile del 26 maggio. Per Gianni Perrino, “finalmente la telenovela è arrivata al capolinea”. Sui social anche il presidente del consiglio regionale Vito Santarsiero ha evidenziato con piena soddisfazione l’emanazione del decreto di indizione delle urne. E’ stata accantonata, quindi, l’ipotesi di far slittare l’apertura dei seggi di ulteriori sette giorni, al 31 marzo, messa sul tavolo con una certa insistenza nella massima sede istituzionale regionale proprio nelle ultime ore.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”