13 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / In evidenza  / Regionali, il passo di lato “condizionato” di Pittella è subito indigesto

Regionali, il passo di lato “condizionato” di Pittella è subito indigesto

POTENZA- Trema nuovamente il terreno sotto i piedi della sanità lucana e con essa anche la politica. Con una nuova indagine giudiziaria nella quale è coinvolto il presidente Marcello Pittella con tutta la giunta regionale. Ma questa volta radicato in questa ulteriore sanitopoli lucana, è ben nascosto un altro cataclisma, parallelo, politico su per giù della stessa portata, figlio di quello giudiziario. Strisciante, in viaggio sul binario che porta dritto dritto alle elezioni regionali. Il punto d’arrivo di un treno che si augura di arrivare in tempo utile al suo capolinea potrebbe essere – come prevedibile vista la situazione politica nazionale, regionale ed internazionale – lo scranno di via Verrastro. O per lo meno la candidatura a presidente nell’ambito di un centro sinistra martoriato che mai come questa volta rischia il tutto per tutto. E’ in questo frangente che gli interessi dei singoli si intersecano con le vicende politiche che invece dovrebbero guardare a un interesse comune, la sintesi e invece puntano a salvaguardare poltrone e singoli posti al sole. E così, senza nulla lasciare al caso, capita che le faglie di un partito già di per sé devastato come il Pd, finiscano per entrare in collisione. Per non parlare poi degli scontri con i possibili alleati (Leu e Luci).

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Mara Risola