15 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / San Carlo, incubo infermieri: dai licenziamenti alla proroga

San Carlo, incubo infermieri: dai licenziamenti alla proroga

POTENZA – Alla fine la soluzione – ragionevole e di buon senso – è arrivata. In mezzo a giorni di tensioni, caos, fughe in avanti e campanelli d’allarme. I 121 operatori, tra infermieri, tecnici, Oss ed ostetriche, potranno continuare a lavorare al San Carlo e ad assicurare i livelli di assistenza senza interrompere un pubblico servizio.

“Abbiamo recuperato un residuo sulle spese del personale che andava diviso per le varie strutture – ha detto alla Nuova l’assessore regionale alla Sanità Rocco Leone – e le abbiamo caricate sul San Carlo vista l’emergenza”. E’ stata individuata una risorsa economica del 5% dell’incremento del Fondo Sanitario Regionale rispetto all’esercizio precedente pari a 376.247 euro per traghettare il mese di dicembre consentendo la proroga dei precari, in possesso dei requisiti di legge, rimandando così al 2020 la individuazione di nuove risorse. Emergenza rientrata – dunque – dopo l’invio da parte della direzione del San Carlo delle lettere di licenziamento. Nei prossimi giorni sarà convocato un tavolo anche con la Direzione aziendale per la gestione dell’accordo. Un provvedimento che fa parlare di «schiarita» i sindacati.

L’intervista integrale sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Celestino Benedetto