12 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Venosa, blitz contro le nuove leve dello spaccio di droga: 12 arresti

Venosa, blitz contro le nuove leve dello spaccio di droga: 12 arresti

VENOSA – Un giro frenetico di stupefacenti dal Foggiano a Venosa, con centinaia di giovanissimi assuntori e addirittura pusher minorenni. E’ il preoccupante spaccato che emerge dall’ultima inchiesta della Dda di Potenza che ha portato a 12 arresti e dieci divieti di dimora nell’ambito dell’operazione denominata ”Turn Over”. Le tre persone finite in carcere e le altre nove sottoposte agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico sono accusate di aver preso parte ad una vera e propria organizzazione imprenditoriale per la vendita di droga nel Vulture-Melfese, con Venosa sede della principale ”piazza di spaccio” e Foggia e Cerignola come centro di approvvigionamento, utilizzando anche dei minorenni per la custodia e la cessione degli stupefacenti, anche in prossimità di luoghi di ritrovo, come la villa comunale e l’oratorio. Le indagini sono cominciate lo scorso anno con il monitoraggio degli acquisti di droga in Puglia e dello spaccio di cocaina, eroina, hashish e marijuana a Venosa: l’organizzazione aveva adottato un preciso metodo di funzionamento, con i criteri di definizione – a priori – dei guadagni individuali, dei compiti e delle modalità di recupero dei crediti o della ”rateizzazione” dei pagamenti.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”