12 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Cronaca  / Vertenza Venum, nulla di definito al tavolo in prefettura con la committente Axelero

Vertenza Venum, nulla di definito al tavolo in prefettura con la committente Axelero

POTENZA – Il futuro lavorativo dei circa 100 dipendenti della Venum 3.0 passa ora nelle mani del tribunale di Milano che dovrà valutare la richiesta di concordato preventivo presentata dalla società committente, la milanese Axelero. Ovvero un piano per risanare i debiti e pagare i dipendenti dell’azienda potentina che si occupa di servizi informatici. E’ quanto è stato comunicato ieri dai delegati della società milanese a Potenza in un vertice in prefettura tenuto alla presenza dell’amministratore di Venum, dei sindacati, dei rappresentanti dei lavoratori e dell’assessore alle Attività produttive, Roberto Cifarelli. «Abbiamo valutato la situazione attuale della società committente- ha dichiarato ai microfoni della Nuova l’amministratore di Venum, Giuseppe Traficante- da parte loro c’è la volontà a proseguire. Aspettiamo solo gli sviluppi che potrebbero arrivare rispetto ad un eventuale pagamento”.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”