12 Dec 2019
BREAKING NEWS
Home / Apertura  / Violenza sessuale, condannato l’orco dei baby calciatori

Violenza sessuale, condannato l’orco dei baby calciatori

POTENZA – Lieve sconto di pena in appello per il 55enne di Campomaggiore accusato di violenza sessuale nei confronti di due minorenni affetti da un ritardo mentale, costretti a subire rapporti sessuali dietro la minaccia di un coltello e in cambio di piccole somme di denaro. La corte d’appello di Potenza ha infatti fatto cadere uno dei tre capi di imputazione a carico dell’uomo, riguardante una terza tentata violenza sessuale. Dai nove anni inflitti in primo grado si è così passati ai 7 anni e 6 mesi al termine del processo di secondo grado che si è chiuso ieri pomeriggio. Uno degli episodi contestati all’uomo si sarebbe verificato all’interno dello spogliatoio di una squadra di calcio del paese, dove le due vittime sarebbero state costrette a praticare atti sessuali. L’imputato (difeso dall’avvocato Francesco Fabrizio) gravitava intorno alla squadra di calcio come collaboratore e, secondo l’accusa, aveva la disponibilità delle chiavi dello spogliatoio. Le violenze e gli abusi, però, sarebbero stati perpetrati anche in altri luoghi, sulla scorta di quanto raccontato dalle vittime.

 

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

di Fabrizio Di Vito